Dint’a vita ce sta nu tiempo: ‘o primm,
pe’ sta buono: e ‘o siconno, pe suffrì.
Ncopp’ o campo, stu Napule ‘e sf….mm
dice ca è propio vero: ch’è accussì.

L’inizio è travolgente. Lorenzino
sta in forma, e Allan pure. ‘E viste, tu?
Doje taglie in verticale, e l’argentino
fa doje rete. Che dico: doje bisciù.

Dopp’a figur’e niente c’o Sassuolo
stu Napule ce pare stra-risorto.
Po’ addeventa chiù janco ‘e nu lenzuolo:
esce d’o campo vivo, e trase muorto.

Accummencia ‘a ripresa, ed è l’eclissi.
Semp’e soliti noti d’a difesa,
rigidi  e fermi comm’a stoccafissi:
e ‘a Samp c’abbìa a credere, all’impresa.
Mostrando (n’ata vota!?) il suo valore,
Albiol nunn’o fa certo, il suo dover:
fa un fallo fesso in area, ed è rigore.
Accussì c’o pigliammo nel s’ Eder.

Chiù appriesso, ‘o brasiliano segna ancora,
e nuje fernimmo cu na scolla ‘nfronte.
Sta difesa adda avè n’avviso ‘e mora:
Koulibaly?  Cu li balicie pronte!

E’ stato un incidente di percorso?
Ncopp’a stu pari, è meglio ‘a ce stà zitti:
se in porta steve chill’ e l’anno scorso,
d’o San Paolo ascevemo scunfitti…

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!