Stammo in autunno ancora pe nu mese,
ma pare vierno: proprio vierno overo.
A Udine fa friddo, e l’Udinese
‘e vencere, c’ha fatto nu penziero.

S’avvicina ‘o periodo Di Natale,
e nuje terrune già stamme avvertite:
isso le piace, si ce po’ fa male.
Nuje simme ‘e suoje bersaglie preferite.

‘A primma rete ‘a segna su rigore:
‘a siconna è nu tiro dint’o sette.
‘O Napule è bloccato p’o stupore:
‘e pariggià, nisciuno ce scummette.

Jamme, Udinè, ca ancora nun l’e vinta!
Ma ncopp’o corner, Hamsik, ‘o slovacco,
ajz’o pere: fa na specie ‘e finta,
e ‘o pallone l’abboffa, il nostro sacco.

Né Marèk, tu che canchero cumbine?
Per sta ….nzata, stamme tre a zero.
Ma quanno staje penzanno: “chest’è ‘a fine”,
semp’isso va a signà nu gol overo!

Nel gelo, na vampata di calore:
bravo guagliò, te sì riabilitato!
Se se: ca doppo sbaglia nu rigore,
e resta tre a uno, ‘o risultato.

Ce l’anno date, e nuje c’e simme prese.
‘O pubblico – chest’è na nuvità –
pe festeggià la squadra: l’Udinese,
le canta: “ ’I te voglio Benatia*…”

*si legge: Benassià

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=0fmXrESwKaM[/youtube]

Tags: , ,

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!