Torino, 14 ottobre, ore 19,53
Quanno l’arbitro “fà ‘a televisione”,
c’è venuto n’attacco di catarr:
te rienne conto ca sti curnutone
mò so aiutate pure dalla VAR,

ca serveva a evitare ‘e lloro mbruoglie??
Dybala, errore! Che felicità…
Ogne marito allucca, e vasa ‘a moglie,
(ca penza: ma cherè sta nuvità?)
Roma, 14 ottobre, ore 20,45
Mò tocca a nuje. Vabbuò: si ce va male
restammo sempe ncopp’e bianconere…
Ma l’occasione è storica, epocale:
‘o “chiù cinche” ‘ o tenimme int’e penziere.

Se parte. Simme rapide e tranquille.
‘A Roma invece è chiena de paure;
nun se vulesse pognere ch’e spille
(Lorenzo e Dries so’ punte? No, punture).

Ormai De Rossi è viecchio, un poco tardo,
e ‘o tourbillon d’o Napule ‘o sturdisce:
Insigne piazza il colpo di biliardo,
e chillo chiagne (sì, quann’o capisce…)

‘A colpa nunn’è a toja, povera Roma!
Na vota stive a capo de n’impero,
ma o nomme tujo, ‘o ssaje, rima cu “coma”:
na rima propio brutta, brutta overo.

Po’ accumparì, al finale, nu riflesso,
ma nun t’ea lusingà, dice la scienza.
Infatti nun va annanze, stu progresso:
muori, senza riprennere cuscienza…

Leggi tutto…

“I ragli’ cà”: si chesto è l’anagramma,
Cagliari, nun te può meraviglià:
nun ne può certamente fa nu dramma,
si stu Napule te fa ‘ntussecà.

Poche minute, e già te si’ nguaiato:
nu scambio stritto con il granne Ciro,
e ‘o Marekiaro nuosto s’è scetato:
‘a mette in porta cu nu bellu tiro.

Né Cagliari, nun c’e capito niente:
della scunfitta già siente l’addore.
Svelto comm’a nu falco (o nu serpente…)
Mertens vene, e se piglia nu rigore. Leggi tutto…

E’ na legge: pur’a Spal
piglia ‘e solite tre pall.
Ma non resta sulle sue:
piglia tre, cunsegna due.
E la primma (-chest’è bella-
l’ha signata Schiattarella!)
Doppo, Insigne, di sinistro
s’è scrivuto int’o rigistro: Leggi tutto…

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!